Le pagelle di Napoli-Juventus

Le pagelle di Napoli-Juventus

Szczesny 6: soliti limiti coi piedi, non si fa ipnotizzare da Osimhen al 12’ e salva al 53’. Nulla può sui goal.

Danilo 4: in grande difficoltà. Immagino Kvara presente nei suoi incubi per un bel po’.

Bremer 2: serata da dimenticare. Una sequenza di errori che si può vedere raramente su un campo di calcio.

Alex Sandro 3: si distingue come i compagni di reparto. Osimhen se lo beve al 53′, ne segna uno…per gli avversari.

Locatelli 6: tiene in piedi il centrocampo, non a caso esce lui e diluvia (11′ st Paredes 4: è una lumaca, non filtra e non ne azzecca una in fase di impostazione).

Rabiot 4: mollo come un biscotto inzuppato (38′ st Soulé sv).

McKennie 4: altra prestazione insufficiente, cos’ha in più di Miretti o Fagioli?.

Kostic 4: sottotono, molto sottotono.

Chiesa 4.5: a destra non ne becca una, a sinistra meglio, ma solo in attacco e dura poco. Non è un esterno da 5-3-2, non sa difendere (28′ st Iling sv).

Di Maria 7: la differenza con gli altri è abissale. Centra l’incrocio al 20′, cross per Milik che spreca, segna anche se con un po’ di fortuna (28′ st Miretti sv).

Milik 5: frastornato. Colpo di testa al 25’ telefonato, e assist per Di Maria (11′ st Kean 5+: un po’ meglio di Milik).

Allegri 3: sbaglia la formazione, non si fa catenaccio con Chiesa come quinto. I giovani non sono maturi, allora meglio mettere in campo le figurine e prendere cinque goal.